Agenda

Protezione delle piante

ASSICURAZIONE PER DANNI DI ORGANISMI DI QUARANTENA

Da quest’anno, le aziende del settore verde possono assicurarsi presso l’AXA contro la Xylella e altre malattie di quarantena. In caso di infestazione, inoltre, l’assicuratore si propone quale mediatore tra autorità fitosanitarie e cliente.


Consulenza e domande direttamente presso l’AXA.

Xylella fastidiosa

Xylella fastidiosa

Novità dall’1.3.2018: obbligo di controllo per le piante ospiti della Xylella fastidiosa

La Xylella fastidiosa è stata individuata nell’ottobre 2013 per la prima volta in Europa ed è ritenuta una delle cause della morìa di olivi nell’Italia meridionale. Questo batterio infesta un vasto spettro di vegetali e minaccia anche molte delle nostre piante ornamentali e utilitarie, provocando in poco tempo la morte di numerosi esemplari. 

La Xylella fastidiosa comportava l’obbligo di segnalazione già ai sensi dell’Ordinanza sulla protezione dei vegetali del 28.2.2001. Dal 15 giugno 2016, l’immissione sul mercato svizzero e UE delle piante ospiti della Xylella è assoggettato all’obbligo del passaporto fitosanitario. Ciò garantisce la tracciabilità.

Per potenziare la protezione dall’importazione e la diffusione della Xylella fastidiosa, le misure preventive vengono estese progressivamente.

Dall’1.3.2018, nel quadro del controllo del passaporto fitosanitario vengono dunque verificate visivamente anche tutte le piante ospiti della Xylella.
In più, sei piante ospiti particolarmente sensibili (Coffea, Lavandula dendata, Nerium oleander, Olea europaea, Polygala myrtifolia, Prunus dulcis) saranno sottoposte a campionamento da parte dall’organizzazione incaricata o del Servizio fitosanitario federale.

A tale riguardo, rimandiamo alle indicazioni e ai consigli su come evitare l’importazione e la diffusione della Xylella fastidiosa e di altri organismi di quarantena.

In Svizzera la Xylella non è ancora stata riscontrata, facciamo in modo che non arrivi!

Basi giuridiche


Obbligo di segnalazione

In caso di sospetto di Xylella (necrosi ai margini delle foglie e nei germogli), occorre rivolgersi al servizio fitosanitario cantonale.

Sintomi della Xylella (EPPO)

Altri sintomi della Xylella (Osservatorio Fitosanitario)


Chi è soggetto all’obbligo del passaporto fitosanitario?

Chiunque immetta sul mercato «piante ospiti», tranne in caso di consegna/vendita diretta al consumatore finale non commerciale. Per i trasferimenti di piante tra Svizzera e Stati extracomunitari vigono disposizioni separate (certificato fitosanitario).
Solo le aziende registrate presso il Servizio fitosanitario federale (SFF) possono emettere un passaporto fitosanitario.

La Piralide del bosso

La Piralide del bosso (Diaphania perspectalis) infesta le piante di bosso in tutta la Svizzera. È importante lottare contro questo parassita in modo tempestivo e biologico poiché il preparato a base di batteri è più efficace sulle larve piccole.

Buchsbaumzünsler
Buchsbaumzünsler neu

Tarlo asiatico del fusto e tarlo asiatico delle radici

Le palette e la legna devono essere ispezionate alla ricerca di uova e larve di tarlo asiatico del fusto, le piante alloctone del genere citrus alla ricerca del tarlo asiatico delle radici. Segnalate immediatamente i casi alla sezione cantonale della protezione dell’acqua, dell’aria e del suolo.

Non rientrare dalle vacanze con piante

Troppo rischioso!

Rendete attenti i vostri clienti al fatto che non devono portare a casa animali e piante dalle vacanze. Si corre il rischio di importare malattie e parassiti che potrebbero diffondersi in tutta la Svizzera.

Metodi preventive

Per mantenere le piante sane ed evitare parassiti e malattie vanno adottate le seguenti misure preventive: 

  • scegliere le piante in base a provenienza, comportamento e apparato radicale (radici a fittone, fascicolate, rizomi);
  • proteggere mediante terriccio durante le estati calde;
  • fornire acqua e sostanze nutritive in maniera adeguata.


Protezione biologica delle piante


Molti problemi legati alla salute della piante possono essere risolti ricorrendo a organismi ausiliari e alla lotta biologica.

L’azienda Andermatt Biocontrol di Grossdietwil fornisce consulenza.


Rinuncia all’impiego di erbicidi


L’impiego di erbicidi è vietato su sentieri e piazze.
Gli erbicidi possono confluire facilmente nelle acque sotterranee e recare danni all’ambiente e alle persone. Nell’opuscolo di JardinSuisse sul tema erbicidi sono spiegati metodi alternativi con macchinari e utensili.



Determinati contenuti e documenti sono accessibili solo ai membri di Jardin-Suisse.